Mappa Accessibilità
 
  SCRIVI AL COMUNE
  WEB MAIL
  NUMERI UTILI
Home

GIUGNO 2015 – La Biblioteca Comunale si fa più grande e più bella con la riqualificazione degli interni, l’acquisizione di una nuova ala e il trasferimento in essa della sezione di letteratura, la nuova coabitazione al piano terra tra il prestito librario e l’Informagiovani, l’esposizione permanente di 15 quadri di Alvaro Tonti e quella temporanea del modellino della Palazzina Marulli realizzato da Alberto Tozzi, l’omaggio teatrale a Massimo Ferretti da parte degli iscritti al progetto VisionArea diretti da Gianfranco Pedullà.

 

MARZO 2016 – Assieme alla Casa Natale di Maria Montessori, la Palazzina entra nel circuito delle Giornate FAI di Primavera, richiamando quasi 1000 visitatori provenienti da tutta la regione e non solo; illustrati dagli studenti del “Podesti”, affiorano i tesori più o meno nascosti di questo edificio di pregio di fine Ottocento progettato dall’architetto Francesco Tamburini (artefice di due sole creazioni in Italia e di una cinquantina di progetti a Buenos Aires, tra cui la sede del Governo argentino).

 

LUGLIO-SETTEMBRE 2016 – Ampliando lo spirito delle collaudate Notti Bianche in Biblioteca, il suggestivo cortile sul retro ospita la rassegna “Se c’è una strada sotto il mare - I venerdì in giardino”: cinque appuntamenti che – con la partecipazione di numerosi ospiti, attraverso vari linguaggi (letture, immagini, musica, dibattiti) e con un afflusso e un entusiasmo crescenti del pubblico – sono dedicati ai temi dei migranti, dei confini e degli sconfinamenti.

 

MARZO-APRILE 2017 – Per tre domeniche consecutive, in tre spazi, in tre orari e per tre pubblici diversi (o meglio complementari), la Biblioteca aprirà le sue porte e si farà scrigno di iniziative varie: dalla giocoleria ai giochi di ruolo fino agli incontri con tre autrici che, sull’onda lunga del nostro mese più “filogino”, presenteranno i loro ultimi libri leggendone dei passi e dialogando con il pubblico. Se infatti Chiaravalle è “una città per pensare”, in quale luogo più che in Biblioteca il pensiero può volare ad alta quota?

Manifesto Le domeniche in biblioteca


 


 

 

 

 

 

 

 

 

Newsletter

Se usi il nostro sito, accetti il modo in cui utilizziamo i cookie per migliorare la tua esperienza. Per sapere di più sui cookie, leggi la privacy policy.

Accetto i cookie per questo sito

EU Cookie Directive Module Information